· 

Un po' di MagicaBu

Un po' di MagicaBu

Oggi vorrei raccontarvi di come l’aspetto più pratico del “macchinaggio MagicaBu” diventi il più magico di tutti.

A pensarci bene, vederci all’opera ha ben poco di romantico. Divertente si, romantico per niente: foto, mail, macchina da cucire, pennello tra i capelli, 'attenti ai colori ad acqua che facciamo un disastro’, martello, appunti, matite, stoffe, forbici, ago e filo… insomma, un bel disastro creativo che ogni giorno esplode dentro il laboratorio. Ma ci piace così. Si ci piace così perché alla fine troppo ordine crea solo una gran confusione nel cuore e nella testa. Certo, è difficile riuscire a seguire tutto, e tutto con la stessa attenzione e passione, ma ci proviamo. 

 

Come ormai non mi stancherò mai di ripetere, le prime amiche (e preziose aiutanti) di MagicaBu sono nate sullo stampo delle persone a me più care. Una formula davvero vincente, ogni cucitura, ogni dettaglio, ogni sfumatura raccontava un piccolo particolare della persona che rappresentavano. Questo risvolto, non così chiaramente dichiarato, ha iniziato a diffondersi tra le famiglie desiderose di adottare un’amica speciale. Non speciale e basta ma, speciale come la persona che avrebbe ricevuto quel dono.  Un piccolo duplicato di stoffa che potesse contenere tutte le più belle caratteristiche  della sua versione in carne e ossa. 

 

Così hanno iniziato ad arrivare mail con descrizioni, racconti, emozioni e confessioni inaspettate. Più mi raccontavano, più le bambole prendevano forma e vita. Più MagicaBu conosceva la destinataria della sua prossima creazione, più il lavoro veniva da se’. Perché alla fine l'ispirazione assume le forme più strane.  E l’entusiasmo delle risposte! Le foto sorridenti delle bambole adottate! Niente di più gratificante di vedere tempo e affetto così ben spesi. Badate bene però, l'ispirazione è una cosa strana, nessuno sa bene come funzioni. Ogni tanto nasce da un bel tramonto, qualche volta ti svegli nel bel mezzo della notte con un'idea chiara in testa e altre volte invece è il racconto di qualcuno ad ispirarti. Chi può dire quale sia la formula più giusta, basta che funzioni! È come quando trovi un amico del cuore, ogni tanto è uguale a te, ogni tanto è diverso, certe volte è un po' uguale e un po' diverso e certe altre è blu e verde, ma chi se ne importa è tuo amico e basta. Adottare una bambola di MagicaBu è un po' lo stesso. Può essere come te o tutta da scoprire, puoi imparare a conoscerla e a volerle bene e può sembrarti familiare da sempre.  MagicaBu sa sempre cosa fare, se vuoi puoi provare a ispirarlo oppure ad affidarti a tutta la sua magia, sarà comunque la scelta giusta.

 

Tante amiche sono già state adottate, e tante aspettano di esserlo. Alcune di loro hanno fatto viaggi lunghi e impegnativi per raggiungere la propria famiglia, ma sapevano che le aspettava tanta allegria, giochi a perdifiato e un mondo d’amore. 

 

MagicaBu è giovane come tutti i suoi piccoli ammiratori ed è anche vecchia come Babbo Natale, la Befana e il topolino dei denti. E’ nata dal desiderio di una bambina fantasiosa e dall’affetto di una mamma creativa. Ha la saggezza di un salice piangente antico di mille anni ed è leggera come lo starnuto di una fata. Ha sempre un gran da fare nel suo laboratorio ma sa quanto sia prezioso il tempo. E’ prezioso il tempo usato per creare qualcosa di unico che riesca a far sentire speciale chi lo riceve. In un mondo che gira veloce e di gran fretta, con tanti giochi, cose da imparare, fare e studiare, resta sempre troppo poco tempo per annoiarsi. Ma senza noia la fantasia resta lì, in un angolino nascosto dentro un piccolo cassetto del cervello, finché ce ne si dimentica e non ci si ricorda più dove la si sia messa, né come funzioni. Un mondo senza fantasia però, è triste, grigio e sempre uguale. Ecco perché mi piace l’idea di regalare un pezzetto di fantasia a chi riceve un gioco o una bambola creati da MagicaBu.

Ci metto un po’ del mio tempo, un po’ di voi, tanto amore e ancora di più fantasia così che possiate mettere in moto la vostra e fare dei viaggi incredibili in posti che mai avreste immaginato, con la migliore compagnia che si possa desiderare.

 

Ecco svelato un po' di mistero che racchiude tutto il nostro lavoro, a chi ha già adottato e a chi lo farà, una piccola se stessa di cui avere cura. Perché in fondo MagicaBu non è altro che una dimostrazione d’affetto sotto forma di bambola.


Scrivi commento

Commenti: 0